MEDITAZIONE

COS’E LA MEDITAZIONE ?

Dice Osho :

“ …Quando non si fa assolutamente nulla – dal punto di vista fisico, mentale, o a qualsiasi altro livello – quando ogni attivita’ e’ cessata e si esiste semplicemente, si e’ semplicemente, quella e’ meditazione.”

“Il segreto del meditare e’ tutto qui : tu diventi colui che osserva.”

“Tu sei colui che osserva e puoi osservare la totalita’ di cio’ che accade. Non e’ previsto alcuno sforzo per concentrarsi su qualcosa, ne’ si fa alcuno sforzo per contemplare qualcosa . Ci si limita semplicemente ad osservare, ad essere semplicemente consapevoli. Pura consapevolezza. ..

Ti invito semplicemente a giocare con quest’idea , che non stai facendo nulla…. Non occorre una posizione particolare, ne e’ richiesto un tempo particolare. Devi semplicemente essere rilassato e giocare. … Una persona meditativa e’ giocosa: per lei la vita e’ un divertimento, un gioco. E quella persona si diverte incredibilmente : non e’ mai seria, vive in uno stato di rilassamento. …Sii semplicemente in silenzio, centrato in te stesso, e un giorno…..Non ti do acuna aspettativa perche’ diventerebbe una tensione nella tua mente. Puo’ accadere ogni giorno, come puo’ non accadere : dipende solo da quanto sei giocoso.”

La meditazione e’ la tua natura intrinseca: sei tu, il tuo essere , qualcosa di naturale che esiste gia’ nascosto dentro di te e non ha nulla a che vedere con cio’ che fai.

La meditazione e’ uno stato di assoluta chiarezza di vedute, non uno stato mentale dal momento che la mente e’ confusione; i pensieri creano intorno a te delle nubi che producono una nebbia e ogni chiarezza va perduta. … Quando esisti nel tuo semplice essere essenziale, accade una chiarezza di vedute………. non puoi pensarci, devi lasciar cadere ogni pensiero, il che significa semplicemente non fare nulla.

Siediti . Lascia che i pensieri sedimentino da soli …sii rilassato. Non andare da nessuna parte . Come se ti dovessi addormentare, pur restando sveglio ….Dentro di te ,resti attento, all’erta, mentre tutto il corpo entra in un profondo rilassamento. Quando l’energia si rivolge alla sfera interiore ( cio’ che il Buddha chiama ..il ritornare della tua energia alla fonte) all’improvviso consegui la chiarezza. Allora ogni cosa si schiude davanti a te.”

“Il tesoro e’ sempre stato presente, dentro di te, ma tu eri impegnato altrove: nei pensieri, nei desideri , in mille cose.”

“Il silenzio e’ meditazione.”

“Siedi in silenzio, rilassato, sciolto e lascia semplicemente che la tua attenzione fluisca tra gli spazi vuoti . Scivoli tra le forme delle parole, negli intervalli. Lacia che gli intervalli acquistino un rilievo maggiore, mentre permetti alle parole di scivolare in lontananza. Le parole vanno e vengono; il silenzio rimane. Quando sei nato sei nato come silenzio…il giorno in cui morirai, di nuovo, le parole cadranno, e tu passerai in un altro mondo, in un’altra vita, di nuovo ricco solo del tuo vuoto. Il tuo vuoto e’ il tuo Se’.

La mente significa parole; il Se’ e’ silenzio. La mente non e’ altro che la somma di tutte le parole che hai accumulato; il silenzio e’ cio’ che e’ sempre stato con te …e’ la tua qualita’ intrinseca.”

La’ dove la mente finisce, la meditazione inizia “.

“E’ importante ricordarlo perche’ tutto cio’ che facciamo, viene fatto attraverso la mente. Quindi quando ci rivolgiamo alla sfera interiore , di nuovo iniziamo a pensare in termini di tecniche, di metodi .. e tutto puo’ essere fatto dalla mente, tutto tranne la meditazione, poiche’ essa non e’ una realizzazione, esiste gia’, e’ la tua natura. Non deve essere conseguita ; deve soltanto essere riconosciuta, deve solo essere ricordata . ….E’ sufficiente guardare dentro di se’ , ed e’ disponibile. ..

Le tecniche di meditazione servono per rimuovere l’intralcio della mente , per creare uno spazio in cui la mente possa diventare quieta, silente, assente e nel qui ed ora (ma la tua mente e’ cosi’ piena di pensieri, cosi’ densa di sogni, cosi’ immersa nel passato, cosi’ proiettata nel futuro…) le tecniche sono necessarie per aiutarti a tagliare qualsiasi radice nel passato, per spezzare ogni sogno nel futuro, e per tenerti in questo momento, come se fosse l’unico esistente. A quel punto non e’ piu’ necessaria tecnica alcuna.”

“ Le persone che sono in un modo qualsiasi creative , si trasformano con facilita’ in meditatori. … Fai qualcosa di nuovo ogni giorno , poiche’ se vivi una vita ripetitiva, la mente ha un eccessivo controllo su di te…bastano piccoli cambiamenti…nel modo in cui cammini, come parli; sono sufficienti piccoli mutamenti. E vedrai che la mente perde la sua presa su di te, diventi un po’ piu’ libero.”

“Sii meno efficente e piu’ creativo . Lascia che questa sia la tua motivazione di base: non preoccuparti troppo degli scopi utilitari . Anzi, al contrario ricordati che tu non esisti in questa vita….per diventare qualcosa di utile, una merce ( questo sminuisce la tua dignita’) ; non sei qui per essere sempre piu’ efficiente; sei qui per diventare sempre piu’ vivo ; sei qui per diventare sempre piu’ intelligente; sei qui per diventare sempre piu’ felice, sempre piu’ estaticamente felice.

Ma questi sono scopi totalmente diversi da quelli che la mente persegue”

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

prenotare un termin